Duo profetto

La grande diffusione che l’armonica a bocca ha avuto all’inizio del ‘900 ha portato il piccolo strumento anche nelle isole britanniche, facendo sì che questo si integrasse nella musica tradizionale, tanto che ancora oggi nel campionato nazionale irlandese di strumento è prevista la sezione “mouth organ”.
Sia l’armonica diatonica, che la cromatica, che le armoniche ad ance doppie trovano spazio nella musica tradizionale irlandese. Le incisioni, così come gli armonicisti, in questo ambito non sono moltissimi, ma hanno nomi importanti: Brendan Power, Mark Graham, Mick Kinsella, Rick Epping, Eddie Clarke, Noel Battle, Andy Irvine, Phil, John e Pip Murphy.

Il duo propone una selezione di reel, jig, hornpipe tradizionali alternati a canzoni e ballate delle aree celtiche non disdegnando ammiccamenti e sconfinamenti in altri generi.
Il duo è composto da Matteo Profetto alla voce e armoniche (diatonica, cromatica, tremolo, a ottave) e Giorgio Profetto alla voce, chitarra, bouzouki e tin whistle, entrambi provenienti dalla “folk confusion” band ligure dei Pulin & the Little Mice, che ha all’attivo numerosi concerti in tutta Italia e ha preso parte a importanti manifestazioni come Rootsway Roots'n'Blues Festival, Balla coi Cinghiali, Downtown Music Fest, Arenzano Blues, Ferrara Buskers Festival, aprendo per artisti quali Andy J Forest, Headwater, Paolo Bonfanti, Gnola Blues Band, Guitar Ray and the Blues Gamblers, Slam & Howie and the Reserve Men, The Cyborgs e molti altri.

Sono stati inoltre la backing band per il tour italiano di Mark Nomad, chitarrista blues, cantante e bandleader americano.

Nel 2012 è uscito il loro primo disco “Hard times come again no more”.

TORNA SU